PopupJammer

Yuck Man minaccia di denunciare il lavoratore del riparo che ha raccolto denaro per salvare il suo cane

Yuck Man minaccia di denunciare il lavoratore del riparo che ha raccolto denaro per salvare il suo cane (Lo scoop)

La scorsa settimana, la storia di Dave Thomas, l'uomo di San Bernardino che non è riuscito a liberare il cane dal suo covo Buzz Lightyear, e Maria Sanchez, la gentile operaia che ha raccolto i soldi per far uscire Buzz Lightyear dalla sterlina, è diventata virale .

È diventato virale perché Sanchez ha un dito sferico. Ha scattato questa immagine straziante di Thomas visitando il suo cane sequestrato:

Dopo averlo pubblicato sulla sua pagina Facebook con una richiesta di donazioni, la foto e la storia sono diventate virali. Sanchez, a proposito, fotografa quasi tutti i cani al Rifugio San Bernardino, per dare ai cani una migliore possibilità di essere adottato.

Il post di Facebook ha funzionato, raccogliendo un sacco di soldi, e Thomas è tornato presto con il suo cane.

E poi tutto è andato kablooey.

All'improvviso, Dave Thomas minacciò di denunciare Maria Sanchez. Perché? Bene, tutti quei soldi che sono stati donati? Era molto di più dei $ 400 necessari per liberare il cane, e anche per il viaggio dal veterinario (che includeva la chirurgia neutra) e lo shopping sfrenato di PetSmart. Sanchez, a suo credito, voleva che Thomas usasse saggiamente il resto del denaro, pagando i biglietti per il parcheggio e simili, così Thomas non avrebbe ottenuto un altro mandato e Buzz Lightyear non sarebbe più tornato al suo rifugio.

Thomas, tuttavia, voleva solo il denaro. All'improvviso, Thomas divenne paranoico che Sanchez avrebbe trattenuto i soldi da lui.

Le ha lasciato un messaggio vocale, che ha pubblicato su YouTube:

Frase di scelta: "Sei completamente fuori di testa e mi metterò in contatto con l'avvocato e se fai qualcosa con il mio denaro che è una calunnia, appropriazione indebita di due ... qual è l'altro? Oh gran furto perché è più di $ 1.000. "

Sanchez non ne ha. Ha finito con Dave e sta restituendo i soldi extra alle persone che hanno donato. Si spiega in un lungo messaggio allegato al post:

"Ho avuto una discussione sul resto delle donazioni e su come gli piacerebbe spenderli. Ho detto che sarebbe una buona idea pagare i biglietti in sospeso in modo che non venga portato in prigione in futuro per avere un mandato per biglietti non pagati. Ho chiesto se aveva delle bollette che erano dovute al momento. Gli ho detto che ogni centesimo donato sarebbe andato a lui e Buzz, ma che non gli avrei dato i soldi. "

"Sono sfinito da questa intera esperienza. Questa è l'ultima cosa di cui avevo bisogno o che mi aspettavo. Non darò a Dave oa sua moglie un solo centesimo, quello che farò è rimborsare il denaro donato a Dave. Ho avuto la mia vita e la vita dei miei bambini devastati dalla tossicodipendenza. Non giocherò nessun ruolo nel sostenere l'abitudine di nessuno. Non posso. "

"Le donazioni NON andranno a Dave dopo lo stunt che ha tirato. Se vuoi ancora che Dave abbia la tua donazione, dovrò chiederti di inviarlo a lui personalmente ... Nessuna buona azione resta impunita, giusto? "

Ovviamente, le persone che donano denaro attraverso le campagne di Facebook a beneficio dei cani si aspettano che i loro soldi vengano utilizzati a beneficio dei cani. Ma se una storia diventa virale, abbastanza spesso gli importi raccolti supereranno tutte le aspettative. Cosa fare con il resto? Sembra che Sanchez abbia avuto l'idea giusta: voleva assicurarsi che il cane non si fosse bloccato in un rifugio, nel caso in cui Thomas si fosse nuovamente imbattuto in autorità.

Thomas, tuttavia, ha visto i soldi come una manna. Spero che tratti Buzz Lightyear meglio di come sta trattando questo buon samaritano.

Via il Daily Mail